Lo splendido mondo dell'olio da olive

Antonio G. Lauro

Più attenzione alle regole per i concorsi oleari internazionali.

 

Ormai si è arrivati all'uso indiscriminato della plastica anche nei concorsi internazionali. Forse perché quelli ufficiali costano troppo? Forse perché sono ingombranti e delicati? Forse perché si agisce con troppo superficialità? Perché?

Articolo apparso originariamente su Teatro Naturale

A.A.A. 1000 Bicchieri assaggio per olio extravergine di oliva, colore blu cobalto e realizzati secondo norma COI offresi. Il tutto in comodato d'uso gratuito. Offerta riservata esclusivamente ai concorsi internazionali dell'olio da olive. 

Astenersi perditempo!

Non ne posso proprio più! Sono sicuro, non ce la possiamo fare! Ma vedi tu quanto siamo caduti in basso!

Potrei continuare con altre 1000 frasi di questo tenore, proprio quanti sono i bicchieri che offro, ma mi astengo dal protrarre tali mie esternazioni.

Perché scrivo questo? La verità, in fondo, è che sono stanco di vedere l'uso indiscriminato della plastica all'interno dei concorsi oleari nazionali e (che è peggio) internazionali!

Non è la prima volta che "denuncio" questa situazione. Ma mi domando: un panel per essere probatorio (visto che spesso gli oli che partecipano ai concorsi sono i medesimi, quasi come i giudici) non necessita di regole certe e condivise? Non deve rispettare gli standard minimi autoimposti?

Senza citate tutte le norme che regolano il settore dell'analisi sensoriale (UNI EN ISO, IOC), dell'assaggio dell'olio ed in particolare dei bicchieri, mi chiedo: perché?

Costano troppo? Ma no, se pensiamo all'altissimo costo dovuto alla collettività per lo smaltimento delle migliaia di bicchierini di plastica che si utilizzano in ogni singolo concorso, si capisce bene che i costi per l'acquisto dei bicchieri a norma sono irrisori.

Sono ingombranti? Forse si! E, aggiungo io, sono anche molto pesanti ed estremamente delicati! Ma di contro c'è che mantengono bene la giusta temperatura, la forma è quella adatta a concentrare e convogliare i profumi nella giusta direzione, hanno una presa sicura e... non sanno di plastica!

Non fanno tendenza? Non saprei che dire! Ma se proprio non vi piace il colore blu cobalto, provate con l'ambra! Magari si intona meglio con i vostri vestiti.

#menefotto? (Cit. Cetto Laqualunque) Credo proprio di si, credo sia questa la vera motivazione!

#menefotto delle regole, #menefotto delle aziende #menefotto dei giudici, #menefotto di chi #nonsenefotte! Ma in fin dei conti, se è vero che il menefottismo regna sovrano in larga parte dell'universo mondo, perché il settore dei concorsi oleari dovrebbe esserne scevro?

Sarò malato? Credo di si! Scusatemi amici e colleghi, lo so che la fissazione è una malattia perniciosa dalla quale è difficile guarire. Ma cosa posso fare, ahimè meschino, se la fissazione per il rispetto delle regole fa parte del background di quanti le regole le rispettano? Devo chiudere gli occhi? Far finta di non vedere? Fottersene? Quante domande mi faccio, lo so, e quante risposte dovrei darmi... Ma sto zitto, meglio così, cari amici, #tiriamoacampari (l'alcol non c'entra!).

di Antonio G. Lauro

 

Pubblicato il 13 aprile 2017 in Teatro Naturale > Tracce > Mondo





Antonio G. Lauro

Agronomo e divulgatore dell’Azienda Regionale per lo Sviluppo dell'Agricoltura Calabrese (ARSAC), Servizio Marketing, è specialista in olivicoltura e si occupa di marketing dei prodotti agroalimentari. 

Come Panel Leader internazionale e/o giudice collabora con i maggiori concorsi internazionali sull’EVOO:

Domina-IOOC - Palermo

TerraOlivo - Jerusalem

OLIVINUS - Mendoza

OLIVE JAPAN - Tokyo

NYIOOC - New York

Athena IOOC - Athens

Docente nei Master e Corsi di Formazione nel settore dell’olio di oliva, è autore di numerose pubblicazioni tematiche.



I migliori extravergine al Mondo?

Rapporto 2015

E' nuovamente la Spagna, con i 64 EVOO dell'anno, a primeggiare la Word Ranking mondiale dell'olio extravergine di oliva (EVOO).

La migliore società di EVOO (The Best EVOO Society) nel EVOO WR 2015 Classifica Assoluta è Almazaras De La Subbetica S.C.A. che con 54 premi in 24 concorsi, ha ottenuto il punteggio di 2268.63 punti.

Il miglior EVOO (The Best EVOO) nel EVOO WR 2015 è Rincón de La Subbetica Priego de Cordoba DOP Hojiblanca sempre della Almazaras De La Subbetica S.C.A. con 21 premi in 21 competizioni (832.75 punti).

 

I migliori EVOO in Italia?

Rapporto 2015

L'Italia ha vinto 804 premi nei 23 concorsi a cui ha partecipato nel corso del 2015, guadagnando 31830.03 punti per la Classifica mondiale EVOO 2015.

Ha ottenuto 41 EVOO dell'anno (sono necessari oltre 160 punti per questa distinzione).

La miglior società (The Best EVOO Society) nel EVOO WR 2015 per l'Italia è Frantoi Cutrera che con 31 premi in 12 concorsi, ha ottenuto il punteggio di 1285.75 punti.

Il miglior EVOO (The Best EVOO) nel EVOO WR 2015 per l'Italia è Frantoio Romano Varietà Ortice Riserva con 11 premi in 10 competizioni (561.00 punti).







Siti partner di AntonioLauro.it

Ricevi gli aggiornamenti da AntonioLauro.it

* indicates required